Il codice del consumo (D. Lgs. n. 206 del 6 settembre 2005) raccoglie le norme relative alla tutela dei diritti del consumatore, il quale viene definito come “la persona fisica che agisce per scopi estranei all'attività imprenditoriale o professionale eventualmente svolta”.

Tra le altre sue disposizioni, il codice del consumo prevede:

  1. la nullità delle clausole vessatorie inserite nei contratti tra il professionista ed il consumatore;

  2. il diritto di recesso (esercitabile entro dieci giorni) che spetta al consumatore nei casi di contratti a distanza o negoziati fuori dai locali commerciali;

  3. i diritti e gli obblighi che seguono alla vendita di un pacchetto turistico;

  4. la responsabilità per danno da prodotto difettoso;

  5. la garanzia del consumatore, i termini per farla valere (in linea generale, il vizio dev'essersi manifestato entro due anni dalla consegna del bene, la denuncia del difetto dev'essere effettuata entro due mesi dalla scoperta di esso, l'azione dev'essere esercitata entro ventisei mesi dalla consegna del bene) e la correlativa responsabilità del venditore in presenza di difetti del bene oggetto del contratto.

 


Senza impegno e senza alcun onere economico, anche al solo fine di richiedere un preventivo, è altresì possibile contattare lo Studio servendosi del sottostante formulario.


captcha
Powered by BreezingForms