In tema di omesso versamento dell'IVA da parte di una società a responsabilità limitata, versa in dolo eventuale, e non in mera colpa, il soggetto che, subentrando ad altri dopo la dichiarazione di imposta e prima della scadenza del versamento, abbia acquistato le quote sociali e abbia assunto la carica di amministratore, senza compiere il previo controllo, di natura puramente documentale, sugli ultimi adempimenti fiscali. (In motivazione, la Corte ha escluso il carattere "colposo" dell'addebito, attesa la particolare semplicità delle verifiche che avrebbero consentito di appurare l'incombenza dell'obbligo tributario).

Cass. pen. Sez. III, 09-10-2013, n. 3636